Open2020-abstract-Al MUSE si sta bene.

Al MUSE si sta bene. Analisi e riflessioni sul significato di museo accessibile

Samuela Caliari – Responsabile Eventi e Audience Development del MUSE (Curriculum)

Il MUSE fin dalla sua genesi è stato pensato per essere un museo for all e quindi ha prestato fin dalla sua progettazione attenzione all’accessibilità diffusa e all’inclusione rispetto a tutte le sue scelte strutturali e in riferimento all’ideazione di tutte le iniziative e attività di divulgazione scientifica.

Su queste premesse preme inizialmente condividere il significato che la nostra istituzione attribuisce al termine accessibilità e inclusione che non è unicamente riferito all’attenzione e all’accoglienza del pubblico disabile, per quanto la disabilità rappresenti già ampie e complesse componenti di diversità. Puntare quindi ad un museo aperto, accessibile significa rispondere a una molteplicità di pubblici le cui esigenze, per quanto reali, non sempre sono dichiarate: mamme con il passeggino, anziani che hanno bisogno di soste frequenti, persone con una tenuta dell’attenzione ridotta, sordi, persone ipovedenti, ecc.